L’economia di Minas Gerais per Settori Produttivi

L’economia di Minas Gerais per Settori Produttivi

Conosci i settori produttivi mineiros e i principali players economici dello stato:

1.1.Innovazione ed Ambiente Imprenditoriale
1.2.Economia Creativa
1.3.Settore Tessile e dell’Abbigliamento
1.4.Nuova Economia
1.4.1. Informazione e Comunicazione Tecnologica
1.4.2. Elettronica
1.4.3. Biotecnologie e Scienza della Vita – Vocazione per la sanità
1.4.4. Aeronautica
1.5. Trasporti e Automobili
1.6. Industria Mineraria e Metallurgica
1.7. Costruzione Civile
1.8. Agribusiness
1.9. Alimenti e Bevande
1.10. Canna da Zucchero
1.11. Carta e Cellulosa
1.12. Commercio e Servizi

Los tato ha il secondo maggior mercato consumatore brasiliano, con il 10,4% di
partecipazione, dietro solamente allo stato di São Paulo. Data la sua posizione geográfica
privilegiata, le imprese di Minas Gerais hanno un facile accesso al 49% del mercato
consumatore brasiliano, con potenziale di consumo stimato per R$1.826 miliardi nel 2016.

Ambiente dell’Innovazione e Imprenditorialità

Tra gli acceleratori, centri di ricerca e innovazione, comunità di startups, organi di
promozione all’innovazione, incubratrici, laboratori aperti e parchi tecnologici, Minas
Gerais si colloca in particolare nello scenario nazionale della R&S, innovazione e
imprenditorialità.

Si trovano in Minas Gerais l’unico centro di R&S della Google in America Latina, l’ufficio di
Coordinamento del Trasferimento e Innovazione Tecnologica – CTIT, il centro di R&S della
Embraer, l’Helibras, tra le altre.

Minas Gerais concentra attualmente 1083 startups, seconda solo allo stato di São Paolo.
Oltre al rinomato San Pedro Valley, Minas possiede importanti comunità di startups sparse
per lo stato: Zero40 (Juiz de Fora), ZebuValley (Uberaba), Uberhub (Uberlândia), Vale da
Eletrônica (Santa Rita do Sapucaí), Vale do Conhecimento (Itabira), Santa Helena Valley
(Sete Lagoas), Libertas Valley (Itaúna) e Vale dos Inconfidentes (Ouro Preto).

È opportuno sottolineare la FIEMG Lab, Seed, l’Acelera MGTI e la Founder Institute. Parchi
tecnologici di rilievo sono il BHTec e il Tecnoparq, di Viçosa. La Prodabel, il SENAI, il Fab
Lab Newton e l’In Forma 3D sono laboratori aperti che stimolano la creazionee
sperimentazione di prodotti e processi in modo collaborativo per gli inventori,
imprenditori e startups.

Organi di promozione come l’Agenzia di Promozione agli Investimenti e Commercio Estero
di Mians Gerais (INDI), la Banca dello Sviluppo di Minas Gerais (BDMG), la Compagnia
dello Sviluppo Economico di Minas Gerais (CODEMGE), P7 Creativo e la Fondazione del
Sostegno alla Ricerca dello Stato di Minas Gerais (FAPEMIG) sostengono iniziative
innovatrici e contribuiscono al peso innovatore dello stato di fronte allo scenario
nazionale. Occorre menzionare che l’11% di tutte le edtechs (startups del settore
dell’educazione) del paese si concentrano in Minas Gerais.

Lo stato è il secondo stato del Brasile in numero di startups, con 591 imprese, secondo i
dati dell’Associazione Brasiliana delle Startups (ABS). La comunità mineira, impegnata a
sviluppare iniziative innovatrici, è riconosciuta, sempre di più, a livello nazionale e
internazionale. In questo scenario, emergono anche iniziative di progetti ed eventi come la
Hub Digital, startups della regione della Raja Valley, la Fiemg Lab, Café Atmosfera, il
Sistema Mineiro dell’Innovazione (SIMI) e la Startups and Entrepreneurship Ecosystem
Development (SEED). Oltre a queste, Belo Horizonte ospita un grande appuntamento
dell’innovazione – la Fiera Internazionale di Business, Innovazione e Tecnologia – FINIT.

Ecosistema dell’innovazione di Belo Horizonte

Nella capitale dello stato di Minas Gerais è sbocciato uno dei più importanti ecosistemi
dell’innovazione del paese. La città ha più di 600 startups dai diversi settori, uno dei
principali cluster di scienza della vita (più di 310 imprese) e biotecnologia, diversi spazi di
coworking, centri di ricerca e università. Non a caso, tre startups delle prime dieci
posizionate nel ranking 100 Open Startups 2017 sono di Belo Horizonte.

San Pedro Valley di Belo Horizonte

Eletta per due volte come la migliore comunità di startups del Brasile dalla Spark Awards e
figurando tra le dieci iniziative più significative del paese, la San Pedro Valley è un
ecosistema localizzato nel quartiere São Pedro, regione Centro-Sud di Belo Horizonte.

Più di 580 imprese di base tecnológica, tra le quali acceleratori, incubatrici, spazi di lavoro
condiviso e imprese di venture capital, compongono l’insieme. Sambatech, Hotmart,
Méliuz, Rock Content, Sympla sono alcune di quelle previste nell’ecosistema.

BOX: Toro Investimenti
Fondata nel 2010, la Toro Investimenti è la prima fintech del Brasile a lanciare la sua
propria società d’intermediazione titoli.
Con più di 200 collaboratori, l’istituzione è stata selezionata come una delle 12
fintechs di investimento più promettenti nel mondo secondo la consulenza
d’intelligenza e analisi CB Insights. Con la missione di mettere le persone in contatto
con i migliori investimenti, la Toro è stata pioniera nel lanciare la prima piattaforma
di investimenti a tasso variabile che ha ritiare l’Home Broker, permettendo al cliente
di fare il suo investimento con appena un click. Questo modello ha portato a
riconoscerla come la 2° impresa più innovatrice di controllo finanziario nel festival
dell’innovazione Whow.
“La Toro Invesitmenti è la protagonista di un movimento unico. Facciamo parte del
secondo maggior ecosistema dell’innovazione del paese: quello di Minas Gerais.”
Gabriel Kallas, socio fondatore della Toro Investimenti.

Economia Creativa

Il termine economia creativa è utilizzato per identificare tutti i tipi di lavoro, prodotto,
contenuto e servizio che abbia come elemento principale l’inventiva umana. L’atto creativo
è la materia prima della creazione del valore.

Secondo uno studio condotto dall’Agenzia dello Sviluppo dell’Industria Creativa di Minas
Gerais, l’economia creativa è responsabile per la creazione di più di 457 mila posti di
lavoro e circa R$ 788 milioni di reddito mensile di lavoro, il che corrisponde al 9,89% del
totale dei posti di lavoro dello stato. Nel ranking nazionale, Minas Gerais figura al terzo
posto, con circa il 10% del totale dei posti di lavoro creativi del Brasile. Tra questi, il 54%
rientrano nel settore della cultura, il 30,3% alle creazioni funzionali, il 9,7% al settore
della tecnologia e innovazione, il 6% al settore dei media.

L’economia creativa mineira è composta da più di 63 mila imprese, equivalente al 12%
delle imprese creative del Brasile, la maggioranza di micro e piccole dimensioni.
Nonostante sia sparsa per tutte le regioni dello stato, le attività creative si concentrano nei
poli di Belo Horizonte, Juiz de Fora, Uberlândia e Contagem.

Un esempio di iniziativa che funziona a Belo Horizonte è la Casa dell’Economia Creativa
per la formazione e diffusione del concetto e spazio per la cooperazione tra imprenditori
di questo settore. Lo spazio integra il Circuito Culturale Praça da Liberdade.

È opportuno menzionare l’importanza del P7 Creativo, associazione indipendente,
sostenuta dal governo dello stato e da diversi enti, l’agenzia di sviluppo P7 ha come
obiettivo trasformare lo stato di Minas Gerais in un polo dell’industria creativa. La routine
dell’agenzia, nella sua prima fase di carattere sperimentale, consiste, soprattutto, nel
mettere in contatto gli investitori con collettivi, artisti, gruppi culturali, imprese di
qualsiasi dimensione, creatori, associazioni e altri detentori di buone idee, a Belo
Horizonte.

Settore Tessile e dell’Abbigliamento

L’industria tessile mineira impiega quasi 130 mila persone e si trova tra le tre maggiori del
Brasile, secondo i dati dell’Associazione Brasiliana dell’Industria Tessile e dell’Abbigliamento (ABIT). Minas Gerais è responsabile per il 13% della produzione del settore tessile del paese, dietro solo a São Paolo e Santa Catarina.

Le principali destinazioni dell’esportazione dei prodotti tessili mineiros sono per i
confinanti Argentina, Colombia, Ecuador, Bolivia e Perù. Già l’industria della moda mineira
esporta, maggiormente, per gli Stati Uniti, Argentina, Vietnam, Hong Kong e Colombia.

Lo stato, avanguardista della moda nazionale, ospita, da 25 edizioni, il maggior evento di
business della moda dell’America Latina, il Minas Trend Preview, promosso dalla
Federazione delle Industria dello Stato di Minas Gerias (FIEMG). In due edizioni annuali,
l’incontro riunisce tutta la catena dell’industria della moda, rappresentata da espositori
del vestiario, calzature e accessori. Uno dei principali eventi del pre-lancio, l’evento
anticipa le tendenze della moda brasiliana e rappresenta una delle principali piattaforme
di creazione di business del settore.

La Nuova Economia Mineira

Tecnologia dell’Informazione e Comunicazione

La seconda maggiore concentrazione e terzo maggior PIL di imprese del settore di
Tecnologia dell’Informazione e Comunicazione (TIC) del paese si trova in territorio
mineiro. Lo stato conta di Parchi Tecnologici, Distretti Industriali e Condomini Industriali
Tecnologici, che producono hardware e software per il settore aerospaziale, software a
bordo e IoT per il settore automotivo, sensori e software per l’industria mineraria,
componeneti elettrici per gli elettrodomestici, tra gli altri. Sono più di 6mila imprese che
impiegano più di 134 mila professionisti e movimentano circa R$ 2,5 miliardi per anno.

All’interno dell’ecosistema del TIC, Minas Gerais ospita i centri di R&S di Google (unico
nell’America del Sud), Embraer, Erikson e Fiat e, inoltre, imprese come Accenture, Infosys,
Axxiom, Hexagon Mining, Algar tecnologia, Totvs e Cadence.

Belo Horizonte spicca nel contesto della Tecnologia dell’Informazione di Minas, con le sue
5300 e più imprese, 20.875 dipendenti in attività di T.I., dei quali 1800 sono dello sviluppo
di software, e assumono 8.100 professionisti.

Elettronica

Comparata alla Silicon Valley, in California (USA), Minas Gerais si vanta della sua Valle
Elettronica, localizzata a Santa Rita do Sapucaí, municipio con 43 mila abitanti, a 387
chilometri da Belo Horizonte.

Prima città nell’America Latina ad avere un istituto tecnico
di elettronica e la prima facoltà di Ingegneria delle Telecomunicazioni del Brasile, Santa Rita ospita attualmente 153 imprese di base tecnologica, 60 laboratori di R&S e più di 30
startups.

Trai più di 14 mila oggetti fabbricati da un contingente di 14,7 mila professionisti, possono essere elencati il trasmettitore della TV digitale, l’urna elettorale elettronica e i videogames, inclusivamente per bambini autistici. Il fatturato delle imprese locali di tecnologia gira intorno ai R$ 3,2 miliardi annualmente.

Biotecnologie

Multidisciplinarità, con la creazione di posti di lavoro di alta qualità, esigenza di
manodopera con una migliore qualificazione, avendo, di conseguenza, una retribuzione
media superiore. Questo è il profilo basico delle biotecnologie, settore che aggrega il valore
e sta dinamizzando l’economia mineira, non solo per l’attività economica in sè, ma anche
per l’impatto nel benessere sociale. Le biotecnologie, definite come applicazione degli
organismi, sistemi o processi biologici sono conosciute anche come “Scienze della Vita”. Ha
un ruolo importante nell’aumento della produttività agricola; nell’area della sanità (nuovi
farmaci, vaccini e kit diagnostici); di energia (biocombustibili).

È uno dei poli nazionali dell’innovazione in biotecnologie, responsabile per l’11,2% di tutte
le iniziative innovatrici del settore.

Belo Horizonte ospita uno dei principali clusters di scienze della vita dell’America Latina,
composta da più di 310 imprese, che creano più di 4.100 posti di lavoro nel settore. È la
terza città nel paese che più genera registro di brevetti, dei quali circa il 70% sono
dell’area biotecnologica.

Nei principali poli produttivi dello stato, localizzati nella regione centrale (Belo Horizonte
e Regione Metropolitana), Triangolo Mineiro, Zona da Mata (Viçosa) e Nord (Monte
Claros) si distinguono imprese come Hermes Pardini, Fundação Hemominas, Fundação
Ezequiel Dias (Funed), Novo Nordisk, Fiocruz Minas, GE Healthcare, Biomm Technology,
Philips e Biominas Brasil. Si aggiunge a queste la contribuzione scientifica del contingente
di 160 dottori ricercatori dell’Università Federale di Minas Gerais, così come la
promozione da parte delle altre istituzioni pubbliche.

Nel luglio del 2018, è stato inaugurato il primo centro privato di accelerazione dei
business di biotecnologie e scienze della vita dell’America Latina, nella Zona Protetta dello
Sviluppo (ZLD), a Nova Lima. Si tratta della BiotechTown, unico centro privato e integrado
del Brasile per lo sviluppo del biobusiness – imprese, prodotti, servizi e ricerche. Audace e
innovatore, il progetto è frutto della collaborazioen tra la Fundep Partecipazioni
(Fundepar) e Codemig, con il sostegno della UFMG, Anbiotec e Csul – Sviluppo Urbano. La
ZLD è stata creata nel 2017 per attrarre business, inclusi quelli di biotecnologie. Diverse
imprese si stanno preparando per insediarsi, tra queste la Biomm, industria farmaceutica,
una delle ancore del progetto.

Aeronautico

Strategico per l’economia nazionale e promettente per Minas Gerais, il settore aeronautico
è stato oggetto di studi per l’identificazione e viabilità di opportunità per diverse altre aree
economiche dello stato.

Minas Gerais possiede 86 aerodromi e aeroporti e tre importanti poli del settore, nella Regione Metropolitana di Belo Horizonte (RMBH), a Itajubá e a Santa Rita do Sapucaí, nel Sud di Minas. Inoltre, lo stato mantiene un elevato standard di qualificazione nelle istituzioni scolastiche che offrono corsi per il settore, come quello d’Ingegneria Aeronautica della PUC Minas, Centro di Studi Aeronautici della UFMG.

È importante includere, in più, i corsi di Ingegneria e Scienze Aeronautiche della Fondazione
Mineira dell’Educazione e Cultura (FUMEC). Importanti imprese sono presenti nello stato:
Embraer, con il suo centro di R&S a Belo Horizonte; la Helibras, unica produttrice di
elicotteri dell’America Latina e la Gol, che ha un centro di manutenzione avanzato vicino
all’Aeroporto Internazionale di Belo Horizonte, a Confins.

BOX: Progetto della Piattaforma Mineira di Carboturbo e Rinnovabili: combustibile verde per
l’aviazione civile
Progetto che cerca di sviluppare tutta la catena produttiva di bioenergia per rispondere
alla domanda del settore aerospaziale per un combustibile più sostenibile in sostituzione
graduata del combustibile fossile. L’idea è piantare una catena di valore per il
conseguimento della bioenergia sostenibile e l’utilizzo di residui agricoli e rifiuti urbani
per la produzione di idrocarburi. La piattaforma conta di una partecipazione di compagnie
aeree, centri di ricerca e università, produttori e investitori.
Oltre al carboturbo, questa catena potrà rispondere alla domanda di diesel verde,
trattamento oleochimico, alimentazione animale e umana, farmaci e cosmetici, tra gli alrti.
La Macaúba, una specie di palma nativa della regione della Zona da Mata, è un’opzione per
il settore, date le sue caratteristiche favorevoli all’ambiente, dall’elevata produzione e
alternativa per i piccoli e grandi produttori.
Il progetto è attualmente esaminato dall’Assemblea Legislativa (ALMG) e, se approvato, si
spera che entro il 2031, la Zona da Mata stia producendo circa 230 milioni di litri di
carboturbo di origine biologica, a partire dalla piantagione iniziale di 66 ettari di Macaúba.

Trasporti e Automobili

La produzione di autoveicoli nello stato è responsabile per circa il 16% dei posti di lavori
creati, che si concentrano nelle ecoregioni al Centro e Sud. È il quarto settore produttivo
che più esporta in Minas, dietro all’industria mineraria, metallurgica e dei macchinari e
degli impianti.

Secondo principale polo automobilistico del Brasile, Minas Gerais possiede
la Fiat Chrysler come pezzo chiave del settore nello stato.

Le zone in prossimità della fabbrica, a Betim, nella Regione Metropolitana di Belo Horizonte (RMBH), sono popolate da centinaia di industrie di autoricambi che rispondono al colosso italiano, installato in Brasile a metà degli anni ’70.

La storia della fabbrica nello stato si distingue per la promozione di ingenti somme d’investimenti sin dal suo insediamento e per aver messo le radici nel suolo mineiro con la produzione di un’automobile esclusiva per il Brasile. L’unità industriale della FCA è il maggior stabilimento industriale del gruppo nel mondo ed ha una capacità di produzione annuale di 800mila veicoli.

Nel maggio del 2019, l’impresa ha annunciato che investirà R$8,5 miliardi nella fabbrica di
Betim e che lancerà 15 nuovi modelli entro il 2024. Secondo il governatore Romeu Zema,
“questo è il più grande investimento industriale che sia stato mai fatto nello stato”.

La fabbrica della Mercedes Benz situata a Juiz de Fora, nella Zona da Mata Mineria, è stata
la prima della casa automobilistica installata fuori dalla Germania.

Nel 2018 l’impresa ha inaugurato un nuovo processo produttivo, l’Industria 4.0, tecnologia
innovatrice che sarà ampliata per tutte le tappe delle produzioni. L’attività è parte di un
investimentodi R$2,4 miliardi nelle operazioni della Mercedes nel paese che saranno
concretizzati entro il 2022.

Industria Mineraria e Metallurgica

Il Brasile occupa un posto rilevante nel settore minerario mondiale, principalmente per la
sua vasta estensione territoriale, che presenta diversi territori e formazioni geologiche con
una grande diversità mineraria. L’industria mineraria e la trasformazione mineraria
costituiscono uno dei settori basici dell’economia brasiliana, corrispondendo attualmente
al 4% del PIL nazionale.

Lo stato è responsabile per il 33% dell’estrazione dei minerali metallici e per il 23,6% dei
non metalliferi del paese. In Minas Gerais sono prodotti i minerali di ferro, bauxite, fosfato,
manganese, alluminio, potassio, zinco, oro e altri.

Il minerale più esportato da Minas Gerais nel 2018 è stato il minerale di ferro, con la
partecipazione del 30,6% di tutte le transazioni esterne e il 71% delle esportazioni
minerarie dello stato.

Box – Futuro dell’Industria Mineraria
La rottura della diga dei rifiuti minerari dell’impresa Samarco S.A occorsa nel novembre del
2015, a Mariana (MG) e, della Vale S.A, a Brumadinho (MG), è stata da spartiacque nel mondo
dell’industria mineraria e ha messo in allerta tutta la comunità globale di ingegneri,
progettisti, costruttori e operatori delle dighe.

L’impatto di questo episodio ha lasciato degli insegnamenti per tutto il settore minerario,
non solo in Brasile. Il risultato più tangibile post-rottura è l’amplimento degli investimenti
per il miglioramento dei sistemi e delle tecniche di sicurezza delle loro operazioni e non solo
delle dighe. Le imprese hanno perfezionato le routine di monitoraggio e ispezione di
sicurezza, ed hanno installato più equipaggiamenti all’avanguardia, oltre alle sirene di
allarme.

Hanno adottato nuovi piani di emergenza ed hanno cominciato a responsabilizzare,
con più enfasi, le comunità prossime sulle attività minerarie quanto sugli eventuali rischi.
Nel frattempo, ci sono ancora delle sfide da esser superate, tra le quali in particolare una
migliore gestione dei rifiuti provenienti dall’estrazione mineraria.

A tal proposito, lo sviluppo
delle nuove tecnologie dovrebbe ausiliare sia per ridurre la loro produzione, quanto per
individuare nuove destinazioni per i residui prodotti.

Costruzione Civile

Il settore della costruzione civile in Minas Gerais da un forte impulso all’economia dello
stato, essendo un importante propulsore di occupazione, oltre al fatto di presentarsi in
costante evoluzione e innovazione.

Nella sua catena produttiva ci sono imprese di grandi
dimensioni, che operano a partire dalle materie prime e dai mezzi di produzione fino ad
arrivare al prodotto finale: immobili per il mercato immobiliario e opere pubbliche di
grande portata per il miglioramento delle infrastrutture dello stato.

Contribuendo socialmente per il deficit abitativo brasiliano di 6 milioni di abitanti, la
movimentazione del settore fa girare anche la catena dei servizi finanziari, commercio,
tecnologia, trasporti, servizi di consulenza e formazione tra diversi altri. In questo
scenario, alcune compagnie si distinguono all’interno e al di fuori del territorio mineiro.

Nella nicchia delle costruzioni popolari, spicca l’impresa di costruzioni Emccamp, per la
sua performance in importanti ranking nazionali.

Allo stesso modo, la MRV, concentrata sulle classi C, D ed E, nelle quali risponde ad un cliente ogni 200 brasiliani. Precon Ingegneria è la prima del settore ad avere un certificato di competitività, la certificazione SiAC PBQP-H-2017.

Fa, inoltre, parte dell’impresa la Soluzione Residenziale Precon, o SHP, innovazione tecnica
che ha inserito i concept del colosso automobilistico nella costruzione civile.

Altre imprese situate in Minas: Andrade Gutierrez Ingegneria, Direcional Ingegneria,
Grupo ARG, Construtora Barbosa Mello, l’Impresa di Costruzioni Caparaó, l’Impresa di
Costruzioni Brasil, l’Impresa di Costruzioni Aterpa, l’Impresa di Costruzioni Cowan.

Edifici sostenibili avanzano in Minas Gerais

Nuovi concetti nella costruzione civile con focus sulla sostenibilità, innovazione e
responsabilità sociale sorgono nel mondo come risposta agli impatti ambientali causati
dall’uomo nel corso del tempo, e dimostrano come, più che una tendenza, la
preoccupazione per l’ambiente e le risorse naturali sia divenuta una necessità.

Le certificazioni LEED (dall’inglese, Leadership in Energy and Environmental Design) e
AQUA (Alta qualità Ambientale), versione brasiliana adattata dell’HQE (Haute Qualité
Environmentale), presentano parametri da prendere in considerazione nella costruzione
di opere con una migliore gestione ecologica. Si sostiene che i benefici per i progetti di
costruzione non sono solamente sociali ed ambientali, ma anche economici, dal momento
che si facilita la riduzione dei costi nella costruzione e durante il ciclo di vita del progetto.

Accanto a queste imprese, figurano le fabbriche della Coca-Cola, l’Edificio Forluz, nuova
sede della CEMIG, il Boulevard Corporate Towe, centro corporativo integrato al Boulevard
Shopping, tra gli altri. Già ci sono, in totale, 52 progetti registrati e 18 certificati, secondo la
Green Building Council Brasil.

Il processo di certificazione Aqua-HQE è arrivato in Brasile nel 2008. È applicato
esclusivamente dalla Fondazione Vanzolini, che ha adattato il processo francese alla
cultura, al clima e alla legislazione brasiliana. Uno degli ultimi progetti della Odebrecht è
stato il primo a conquistare il certificato Aqua in Minas Gerais. Si tratta del Complesso
Commercial Parque Avenida, situato nell’Avenida Raja Gabaglia in Belo Horizonte.
Attualmente, Minas Gerais già conta di 13 edifici certificati Aqua.

Cemento

In Minas Gerais, si trova il maggior parco produttore di cemento del paese, com 9
fabbriche dei principali marchi operanti nel mercato. L’industria del cemento nazionale ha
una capacità installata di 100 milioni di tonnellate e produce annualmente 57 milioni di
tonnellate.

Agribusiness

Nonostante la crisi economica continui ad incidere negativamente sul prezzo delle
principali commodities, il volume delle merci di esportazione dell’agribusiness è
aumentato, costantemente, dovuto all’aumento dei raccolti. Quest’ultimi costituiscono, nel
2018, il maggiore volume imbarcato, dimostrando il maggiore dinamismo della serie
storica. Il fatturato di questo settore ha raggiunto il valore di US$ 101 miliardi in
esportazioni, mentre il surplus commerciale brasiliano è stato di US$ 58,3 miliardi.

Minas Gerais ha monitorato il panorama nazionale e l’agribusiness mineiro ha contribuito con il
48,9% del saldo commerciale, evidenziando l’importanza del settore per l’economia
nazionale e dello stato.

L’agribusiness rappresenta un terzo del Prodotto Interno Lordo mineiro. L’espansione delle esportazioni di agribusiness, negli ultimi anni, si deve, principalmente, alle relazioni commerciali stabilite con la Cina. Nel corso di un decennio si è verificata una crescita nel commercio tra i paesi dell’80,9%.

Esportazioni

Nel 2018, le esportazioni totali di Minas Gerais hanno registrato US$ 23,97 miliardi e sono
state indirizzate a 193 partner commerciali (Diagramma 1 – Esportazioni Totali x
Agribusiness). Le vendite all’estero dei prodotti di agribusiness hanno totalizzato US$ 7,94
miliardi, rappresentando una diminuzione dello 0,2%, rispetto all’anno precedente. I
prodotti dell’agribusiness sono andati verso 167 destinazioni internazionali.

Importazioni

Gli acquisti dell’agribusiness ammontano a US$ 660,57 milioni e sono aumentati del
17,4%. Questa spesa rappresenta il 7,3% delle partecipazioni negli acquisti dello stato. Il
gruppo “cereali” è stata la principale domanda di Minas Gerais, con il 2.8% di tutti gli
acquisti. I prodotti dell’agribusiness sono stati importati da 80 paesi.

Box: L’agricoltura di precisione
Dalla Braver Corporation
Gli avanzi nel settore di analystics e l’ingegneria robotica applicata nel campo, possono
aiutare ad affrontare la crescente domanda globale per gli alimenti e dare un impulso alla
cosiddetta rivoluzione agricola. La robotica è stata studiata in modo tale che la sua
applicazione sia facilitata in tutta la catena di valore dell’agribusiness, dalla semina al
raccolto, incluse la lavorazione e la logistica.

Caffè

Minas Gerais è il leader nazionale nella produzione di caffè, con il 56,4% della raccolta
piantata e processata del paese e continua ad essere il principale fornitore di caffè per il
mondo. La quantità ottenuta nel 2018 è stata di US$ 1,7 miliardi maggiore rispetto agli
altri 7 principali stati concorrenti. Sono risultati US$ 7,5 miliardi nel 2018, con una
crescita del 2,9% rispetto al 2017.

Il grano è coltivato in 607 degli 853 minucipi mineriri ed è l’attività principale in 340 di
questi. Il caffè mineiro è prodotto principalmente nelle regioni Sud e Sud-Est, seguite dalla
Zona da Mata, Triangolo Mineiro ed Ovest.

I dieci principali municipi esportatori nel 2018 sono stati Varginha, Belo Oriente,
Uberlândia, Guaxupé, Três Marias, Araguari, Patrocínio, Alfenas, Manhuaçu e Poços de
Caldas, che hanno totalizzato un ricavo di US$ 4,99 miliardi. Ossia, il 66,5% delle vendite
sono arrivate dai comuni.

Lo produzione di caffè ha attratto importante progetti, come la fabbrica di capsule Dolce
Gusto Nestlé nel municipio di Montes Claros, installata nel 2015, mostrando la
consolidazione di diversi caffè, con il valore aggiunto, nel mercato estero.

Nell’elenco dei prodotti dell’agribusiness esportati dallo stato il caffè occupa il primo
posto, rappresentando il 13,5% del tasso di esportazione totale mineira. La principale
commodity dell’agribusiness mineiro ha contabilizzato, nel 2018, vendite all’estero di US$
3,22 miliardi. In relazione alla quantità, sono stati imbarcati 21,89 milioni di sacchi, il
maggior valore dall’inizio della serie.

Oltre a mantenere la leadership mondiale nella produzione di caffè, le ricerche hanno
osservato un miglioramento significativo nella qualità del caffè mineiro, quando analizzate
le caratteristiche dell’aroma, corposità, acidità, amarezza e fragranza.

La Cina ha dimostrato, negli ultimi 10 anni, un forte interesse per il caffè mineiro. All’inizio
del decennio, il paese asiatico ha comprato dallo stato US$ 2,1 milioni. Nel 2018, le
importazioni cinese sono ammontate a più di US$ 18 milioni, rappresentando
un’incremento del 764%.

Il mercato del caffè svetta per il suo valore aggiunto e avendo ricevuto sostegno ed
incentivi per il suo sviluppo. Uno di questi è la Settimana Internazionale del Caffè, il
maggior incontro della catena produttiva del settore in Brasile, e uno dei principali nel
mondo.

Realizzata nella capitale mineira, sin dal 2013, l’ultima versione dell’evento, nel 2018, há
registrato un record storico di partecipazione con più di 20 mila visitatori, tra i quali 250
acquirenti internazionali, provenienti da 60 paesi differenti e più di 160 espositori. Sono
stati avviati R$ 42 milioni in affari e degustati più di 50 mila caffè.

“Il Brasile rafforza la sua presenza nel mercato internazionale del caffè, cessando di essere
venditore di commodity per vendere l’esperienza del bere il caffè”.
Afonso Rocha, superintendente della SEBRAE-MG.

Carne

Minas Gerais possiede la 2º maggiore mandria di bovini brasiliani ed è riuscito a
conseguire nel 2018 la maggiore spedizione di carni per il mercato estero. I ricavi generati
sono stati di US$ 604,97 milioni, derivati, principalmente, dalla modalità in natura.

La forte domanda asiatica ha alzato le vendite ed il risultato solamente non è stato
migliore a causa dello sciopero dei camionisti nel primo semestre del 2018. In
comparazione con l’inizio della serie, la variazione del ricavo è stata del 97,8% con un
tasso di crescita annula del 7,87%.

I paesi asiatici costituivano il principale percorso di spedizione della carne bovina mineira.
La Cina rappresentava il 59%, risultante dall’acquisto di US$ 356,98 milioni. Hong Kong ha
occupato il 2º posto nel ranking per via degli acquisti di US$ 90,27 milioni.

Le carni bovine sono state destinate a 106 paesi differenti. Lo stato ospita unità di grandi marchi di frigoriferi, come il JBS Friboi, il maggior produttore di proteina animale del mondo, BRF Foods e Minerva.

Cereali

Le esportazioni del “complesso soia” hanno battuto il record per il 5º anno consecutivo. Il
ricavo ha raggiungo US$1,87 miliardi. Il volume totalizzato è stato di 4,5 milioni di
tonnellate.

I semi di soia sono stati il principale prodotti del settore, il che ha contribuito alla
generazione di un ricavo di US$ 1,69 miliardi e 4,2 milioni di tonnellate, dimostrando che
la grande maggioranza delle esportazioni si trova sottoforma di semi.

La Cina segue nella leadership del ranking con un ricavo di US$ 1,22 miliardi, equivalente
alla porzione del 65,3%. Le altre posizioni del ranking sono state occupate da nuovi
partner commerciali, con la Russia (US$ 282,47 milioni), Iran (US$ 55,24 milioni), Corea
del Sud (US$ 49,25 milioni) e Thailandia (US$ 44,66 milioni). Complessivamente, sono
stati contabilizzati 32 paesi destinatari.

I semi di soia rispondevano per il 7,3 del totale esportato da Minas Gerias nel mondo
nell’anno 2018, destinati specialmente alla Cina. Come7º maggior produttore nazionale, la
contribuzione di Minas Gerais ha totalizzato 5,042,9 milioni di tonnelate, con una
partecipazione del 4,5% del totale prodotto nel paese.

Per quanto riguarda la produzione di soia e di mais, lo stato occupa rispettivamente la 6ª e
5ª posizione, nel ranking nazionale. I due prodotti sono piantati in maggiore scala nel
municipio di Unaí, nel Nord-Est dello stato. Le principali compagnie multinazionali, che
operano nella trasformazione e commercializzazione dei semi di soia e altri tipi di cereali
sono la Cargill, ADM, Louis Dreyfus Commodities.

Frutta

Nella maggior superficie irrigata dell’Sud America – Progetto Jaíba – sono prodotti il lime,
il mango e la banana nana e “prata”. Sin dalla sua creazione, nel 1960, il progetto ha
trasformato la realtà socioeconomica della regione settentrionale di Minas Gerais,
all’interno della quale oggi sono mantenuti 25 mila ettari in piena produzione. L’area
irrigata utilizzata dal progetto corrisponde a 66,000 ettari.

Punti salienti della Produzione Agricola di Minas
Patate 1.221,2 mila tonnellate
Fragole 116,8 mila tonnellate
Avocado 50,8 mila tonnellate
66
Mandarino 211,2 mila tonnellate
Ananas 224,4 milioni di frutta
Cachi 15,4 mila tonnellate
Arance 16,7 milioni di tonnelate
Lime 1,3 milioni di tonnelate
Banana 766,3 mila tonnellate
Goiaba 14,0 mila tonnellate
Papaya 43,6 mila tonnellate
Fichi 1,7 mila tonnellate (terzo maggiore)
Mango 68,8 mila tonnellate
Frutto della passione 19,1 mila tonnellate
Pesca 8,9 mila tonnellate
Uva 15,8 mila tonnellate

Razioni per gli animali

Negli ultimi tre anni, le vendite del gruppo di razioni per gli animali presenta una crescita
continua. Minas Gerais è il terzo stato nel ranking nazionale di esportazioni, rispondendo
per il 22% delle vendite nel paese.

Nel 2018, le vendite hanno registrato il maggior valore
della serie storica, con US$ 59,89 milioni. Le principali destinazioni sono la Thailandia,
l’Uruguay e Taiwan, rappresentando rispettivamente il 14%, 12% e 10% della produzione
mineira.

Si è registrata un’espansione nelle negoziazioni con l’ingresso di più di 5 paesi:
Vietnam, Jamaica, Kuwait, Croazia e Emirati Arabi Uniti.

Alimenti e Bevande

Le industrie di alimenti e bevande rappresentano il 20% del Prodotto Interno Lordo (PIL)
mineiro. Sin dai mezzi di produzione per i piatti tipici alle bevande che li accompagnano,
c’è tutta una catena generata a partire dall’agribusiness (produzione di carni, pollame,
latte e derivati, caffè, frutta), dall’industria e dal commercio di alimenti e bevande.

Sono registrate nel Sindacato delle Industrie della Birra e Bevande in Generale dello Stato
di Minas Gerais (Sindbebidas) 850 industrie di cui 510 produttrici di cachaça; 70 di birra;
125 di succo; 70 di refrigeranti e 75 di altri tipi di bevande, come quelle energetiche.
Il settore percepisce R$ 1,5 miliardi nell’Imposto sulla Circulazione di Merci e Servizi
(ICMS) per anno, o circa l’8% di tutta le entrate di questo imposto dell’industria mineira”.

In Minas Gerais ci sono 337 produttori di bevande, di fronte ai 2.656 del Brasile. Ossia, il
12,7% delle imprese produttrici di bevande alcoliche e analcoliche del Brasile sono in
Minas Gerais. Nello stato si incontrano industrie di marchi locali, nazionali e
internazionali, produtricci di bevande come Ambev, Baker, Barry Calebot, Coca Cola
Femsa, Falke Bier, Kopenhagem, Krug Bier, Uberlândia Refrescos, Vale Verde, Walls.
67
Nella produzione di alimenti, 7611 imprese e 170.794 impiegati in Minas Gerais, il che
rappresenta il 15,9% e l’11,2% del totale nazionale, rispettivamente. Qui fanno parte nomi
quali Faleiro Food Service, Forno de Minas, Pif Paf, Vilma, Aymoré, BRFoods, Bauducco.
Sono anche presenti le industrie del cioccolato come la Ferrero Rocher, Barry Callebaut,
Kopenhagen (CRM group). La cachaça occupa il suo posto di rilievo con i marchi
tradizionali come Salinas, Havana, Canarinha, Seleta, Vale Verde e Germana Heritage e
Boazinha.

Birre artigianali

Con una crescente produzione e presenza in varie regioni dello stato, come a Belo
Horizonte, la regione metropolitana della capitale e nella Zona da Mata, il mercato delle
birre artigianali è responsabile per un prodotto di alto valore, si è trasformato un
fenomeno tra migliaia di intenditori.

Terzo maggior polo produttore di birra artigianale il paese, Minas Gerais già conta di 90
stabilimenti che producono circa 2 milioni di litri di bibite per mese.

I birrifici dello stato sono, ogni volta di più, riconosciute per la loro qualità e sapore a
livello nazionale ed internazionale. Nel 2018 il concorso internazionale World Beer
Awards, premiazione più importante per i birrifici di tutto il mondo, ha premiato 7 birrerie
mineire. Le etichette della Wäls, Capa Preta, Backer, Albanos, Verace, Vinil e Dos Caras
sono stati riconosciute, garantendo 40 premi per Minas Gerais.

Inoltre, per stimolare una maggiore espansione del mercato, garantire il prodotto per il
consumatore finale, e ampliare la visibilità dei marchi mineiri il Sindacato dell’Industria
della Birra e Bevande in Generale di Minas Gerais (Sindbebidas-MG) ha inaugurato con il
sostegno della Federazione delle Industrie dello Stato di Minas Gerais (FIEMG) e del
Sebrae Minas, il certificato di origine “Birre di Minas – Liberi per Tradizione”.

São Gonçalo do Rio Abaixo

BOX:Xeque Mate
Giovane, innovatrice, originale e “belo-horizontina”. Così può essere definita la bevanda
Xeque Mate, una combinazione deliziosa a base di tè mate, rhum, guaranà e lime che ha
conquistato il palato dei mineiri a partire dalla sua presenza nel circuito culturale di Belo
Horizonte.
La sua singolarità è il risultato della giusta combinazione di ingredienti selezionati; il rum è
prodotto nell’interiore di Minas Gerais seguendo la tradizione nei distillati dello stato, il tè
mate è premium, prodotto nel sud del Brasile ed estratto appena dalle foglie di erba, e per
finire il Xeque Mate è addolcito con l’estratto di guaranà puro dell’Amazzonia.
Con questa ricetta infallibile, lo Xeque Mate conquista nuovi territori del Brasile e, a breve
di tutto il mondo, portando nel suo DNA, il marchio di Minas Gerais e di Belo Horizonte.
“Navigando nelle acque della bocca ed imballato dalle onde del mate, rum, guaranà e
lime, il sapore soffia in tuo favore. La libertà ignora il destino e il pirata che beve Xeque
Mate incontram senza ancore, il mare della notte.”

Canna da Zucchero e Alcool

Nella posizione di 2º maggior produttore di zucchero del Brasile e 4º maggior produttore
di etanolo, Minas Gerais garantisce la raccolta di 63,5 milioni di tonnellate di canna da
zucchero, dalle quali si ricavano 3,98 milioni di tonnelate di zucchero e 2,65 miliardi di litri
di etanolo. Le principali regioni produttrici dello stato sono il Triangolo, la Zona da Mata,
Centrale e Nord.

Il complesso dello zucchero, alcool e altri zuccheri ha registrato, nel 2018, US$ 775,67
milioni in valuta estera per lo stato. Lo zucchero è il componente con la maggior
rappresentanza del complesso: 95,3% ed ha contabilizzato US$ 740,28 milioni.

Il Bangladesh, tradizionale partner commerciale, ha seguito come principale acquirente di
zucchero mineiro, con l’11,2% di tutto ciè che è stato esportato, totalizzando US$ 83,14
milioni.

L’Arabia Saudita è salita dalla 9ª alla 4ª posizione tra i maggiori acquirenti nel 2018. Le
vendite per questo paese hanno totalizzato US$ 65,95 milioni. La lista di partner
commerciali nel 2018 ha contabilizzato 49 destinazioni internazionali, 9 dei quali per la
prima volta.

Carta e Cellulosa

In Minas Gerais si incontra il 24,5% della superficie piantata con eucalipto nel Brasile. Lo
stato concentra tre imprese di cellulosa, 14 di carta e 345 di imballaggi e prodotti di carta.

Le esportazioni di cellulosa mineira hanno battuto il record della serie storica nel 2018,
nel valore e nel volume. Il record è stato di US$ 766,32 milioni. Comparato con l’inizio del
decennio, la crescita è stato del 93,9%.

Il settore investe sulla sostenibilità e performance, dal momento che il mercato cinese
dimostra un costante interesse in questo settore e si distingue come principale acquirente
della cellulosa mineira. Il ricavo è stato di US$ 223,73 milioni, che rappresentano il 29,2%
delle vendite del prodotto per il mercato estero.

Il municipio di Belo Oriente, situato nella Vale do Rio Doce e sede della Cenibra, è stata la
principale via di uscita del prodotto mineiro. L’impresa ha ottenuto una produzione record
di 1,2 milioni di tonnellate di cellulosa e un investimento di US$ 50 milioni per la
modernizzazione di una delle linee della sua pianta industriale.

Accompagnando la tendenza globale per prodotti più sostenibili, la produttrice di carte
per imballaggi e cellulosa, Klabin, che ha anch’essa installato un’unità industriale in Minas
Gerais, ha intensificato le ricerche per sviluppare alternative praticabili per la plastica. A
tal fine, ha annunciato, nel 2018, un apporto di R$ 32 milioni nel suo programma di ricerca
e sviluppo (R&S).

Servizi e Commercio

La maggior parte della produzione di alto valore è proveniente dal settore dei servizi, che
risponde per più del 65% del Prodotto Interno Lordo (PIL) statale. Tra questi, si
distinguono quelli connessi alla sanità, educazione e commercio. Approssimatamente il
71,5% dei dipendenti lavorano in qualche organizzazione pubblica o privata che rientra
nel settore terziario dell’economia.

Le imprese che fanno parte di questo settore devono reinventarsi ogni giorno, in base alla
dinamica di funzionamento e delle costanti sfide di questi settori, specialmente l’avanzo
del mercato online.

Tra i segmenti del settore dei servizi, è storico in Minas il leasing nel settore delle
autovetture. Belo Horizonte è la sede della maggiore impresa di noleggio auto dell’America
Latina, la Localiza, che disponde del 33,7% del mercato brasiliano.

Nello stato sono installate le maggiori compagnie assicurative nazionali ed internazionali –
è il secondo maggior mercato di garanzie di sicurezza del Brasile.

La Regione Metropolitana di Belo Horizonte (RMBH) si profila, inoltre, come centro di
servizi specializzati in consulenza commerciale, ospitando la Falconi Consulenti di
Risultato e l’Istituto Aquila.

BOX:Minas Gerais vanta una tradizione nell’avvocatura, con uffici operanti a livello
internazionale.
Nella misura in cui le imprese vedono nell’attrazione di collaboratori internazionali
un’opportunità di crescita, e finquando, dall’altro lato, le imprese mineire maturino nella
loro attività internazionali, gli uffici legali specializzati diventano indispensabili per
dirimere eventuali controversie e per assistere nella pianificazione, esecuzione e sostegno
delle operazioni.
Minas Gerais disponde di uffici legali di alto livello, con professionisti specializzati nelle
diverse interfacce internazionali e che dimostrano qualità nell’erogazione del servizio
giuridico. La lista completa di tali uffici si trova su www.minasguide.com/blog.

Commercio in Minas Gerais

Il settore del commercio, nel 2018, ha raggiunto la massima di del 2,3% rispetto al 2017
per più del 12% per la formazione del PIL di Minas Gerais. I principali rivenditori e
grossisti di Minas Gerais sono: i Supermercati BH, Mart Minas Distribuzione Ltda, DMA
Distributrice S/A, Martins Commercio e Servizi di Distribuzione, Super Nosso, Vila Nova,
Tonin Superatacado, Supermercato Bahamas e Farmacia Araújo.

E-commerce

Il settore delle vendite online mostra segni di riscaldamento, con una crescita del 12,5%
nelle vendite. L’espansione ha dimostrato che la vendita al dettaglio e l’e-commerce sono,
in verità, complementari. I negozi tradizionali che entrano nell’e-commerce detengono il
51% delle vendite totali, evidenziando la forza dei marchi dei rivendit.

Box: Premiazioni Internazionali dei settori produttivi mineiri
Coppa del Mondo dei Formaggi
-Santuário do Mergulhão – Formaggio Minas Artigianale della Serra di Canastra
-Vale da Gurita – Formaggio Minas Artigianale della Serra di Canastra
-Queijo do Ivair – Formaggio Minas Artigianale della Serra di Canastra
London Spirits Competition
-Whiskey 3 Lobos Backer – Medaglia di Bronzo
UTZ Rainforest Alliance
– Barinas Agribusiness
Entrepeneur Hero
– Tastiera Intelligente Multifunzionale TiX
Per le Donne nella Scienza – Edizione 2018
– Biologa Angélica Thomaz Vieira
Decanter World Wine Awards 2017
– Vino Maria Maria Bel Sauvignon Blanc 2015, vincitore della categoria bronzo, è di Três
Pontas

Compartilhe
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on telegram

Insigne

Curabitur non nulla sit amet nisl tempus convallis quis ac lectus.

Services

Head Office